Associazione

Chi siamo

L'Associazione "Angeli dell'hospice VCO Onlus" è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale costituitasi ufficialmente il 15 Aprile 2010.

soci fondatori

I soci fondatori dell'Associazione Angeli dell'Hospice VCO Onlus
Gaudenzio Violini, Angela Filomeno, Marco Tappa, Gloria Condorelli, Alba Lenoci, Fausto Lelli, Mariavittoria Riva, Antonella Bonifacio, Franco Ragnoli, Giuseppina Del Piano, Rosaria Calabretta, Rosella Tolini, Chiara Pagliarini.


Il Consiglio Direttivo attuale:

Presidente: Silvana Ferrari, Vicepresidente: Claudio Lorenzone, Segretario: Antonio Carpignoli, Tesoriere: NadiaTomola, Consiglieri: Rosaria Calabretta, Fabrizio Comolli, Maria Vittoria Riva, Gabriella Morettini, Luisa Margaritella.

Lo scopo principale della nostra Associazione è quella di sostenere le Cure Palliative nella provincia del Verbano Cusio Ossola.

Perchè la scelta di sostenere le Cure Palliative nel VCO?

  • Perchè queste non sono ancora conosciute e quindi adeguatamente utilizzate;
  • Perchè i bisogni di tipo sanitario, sociale e spirituale dei pazienti e dei loro familiari che si trovano a dover affrontare una malattia in fase avanzata e con andamento progressivo sono innumerevoli e richiedono: 1) risorse umane sufficienti, qualificate ed adeguatamente formate; 2) risorse economiche per realizzare progetti e fornire materiale ed attrezzature specifiche e dedicate.

L’associazione trae le risorse economiche per lo svolgimento della propria attività dai contributi degli aderenti, da contributi di privati, da enti e istituzioni pubbliche e da giornate benefiche finalizzate alla raccolta di fondi per attrezzature o fornitura di servizi.

La sede dell’Associazione è in via Alla Bolla, 2 a Verbania Intra, presso l’Hospice San Rocco.

Mappa: http://www.viamichelin.it/web/Mappe-Piantine?strAddress=verbania+via+alla+bolla+2

Informazioni: 340 2775643 (Silvana - Presidente)

Informazioni per il Volontariato: 340 5537617 (Gabriella - Coordinatrice dei Volontari)

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.angelihospicevco.com

Facebook: https://it-it.facebook.com/Angeli-dell-Hospice-VCO-Onlus-147645495246396/

 _______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________  

    S T A T U T O ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Art. 1. Denominazione, sede e durata

E' costituita ai sensi della Legge 11 agosto 1991 n. 266 un'Associazione di volontariato denominata:

"ANGELI DELL'HOSPICE VCO ONLUS"

Essa ha sede legale in Verbania, Via Alla Bolla n.2. La durata dell'Associazione è fissata fino al 31

dicembre 2099, salvo proroga.

Art. 2. Scopi e finalità

L'Associazione è apartitica e apolitica e si atterrà ai seguenti principi: assenza del fine di lucro, anche indiretto, democraticità della struttura, elettività e gratuità delle cariche associative, gratuità delle prestazioni fornite dagli aderenti, divieto di svolgere attività diverse da quelle istituzionali ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse. L'Associazione, in riferimento a quanto stabilito dalla Legge 11 agosto 1991 n. 266, persegue esclusivamente finalità di solidarietà umana e si prefigge come scopo la realizzazione di progetti atti a migliorare la qualità di vita dei malati affetti da malattie progressive ed in fase avanzata, in particolare neoplasie, a rapida evoluzione e a prognosi infausta, per i quali ogni terapia finalizzata alla guarigione o alla stabilizzazione della malattia non è possibile né appropriata. Obiettivi precipui dell'Associazione sono:

- contribuire a lenire le sofferenze fisiche, psicologiche e spirituali di questi ammalati;

- permettere loro di vivere una vita dignitosa fino all'ultimo istante;

- aiutare le famiglie ad assistere fino all'ultimo i propri cari;

- propagandare e sviluppare la cultura delle cure palliative con ogni mezzo idoneo;

- promuovere la formazione degli operatori, volontari e non, attraverso l'organizzazione di corsi da svolgersi all'interno delle strutture sanitarie o in collaborazione con le stesse le quali provvederanno anche a certificare la validità dei corsi medesimi mentre l'Associazione attesterà la partecipazione a tali corsi da parte degli operatori volontari. Tali corsi saranno mirati alla preparazione degli operatori volontari affinché siano in

grado di fornire un'adeguata assistenza al malato o ai loro familiari; in ogni caso questa assistenza non comporterà prestazioni sanitarie. I volontari dell'Associazione che prestano direttamente la loro opera di assistenza non sanitaria nei confronti del malato o di loro familiari, potranno operare comunque soltanto all'interno di strutture sanitarie, il cui nominativo di volta in volta verrà comunicato ai competenti enti in relazione alle prescrizioni di legge, o in alternativa anche in assistenza domiciliare o tramite teleassistenza

ma soltanto nei casi in cui tale opera venga richiesta ed autorizzata da una delle strutture sanitarie con cui l'Associazione collabora.

Le attività di cui ai commi precedenti sono svolte dall'Associazione prevalentemente tramite le prestazioni

personali, volontarie e gratuite fornite dai propri aderenti. Tutte le attività prestate non potranno essere retribuite in alcun modo, nemmeno dai beneficiari:

agli aderenti potranno solamente essere rimborsate dall'Associazione le spese effettivamente sostenute

per l'attività prestata, previa documentazione ed entro i limiti e secondo i criteri preventivamente stabiliti dal Consiglio Direttivo.

Art. 3. Risorse economiche e patrimonio

L'Associazione trae le risorse economiche per il funzionamento e per lo svolgimento della propria attività da:

- contributi degli aderenti;

-contributi di enti e di istituzioni pubbliche finalizzati esclusivamente al sostegno di specifiche e documentate attività o progetti;

-contributi di enti o istituzioni private, di singoli privati;

- donazioni e lasciti testamentari;

- rimborsi derivanti da convenzioni;

- entrate derivanti da attività produttive marginali.

Il patrimonio dell'Associazione è costituito:

a) da beni mobili ed immobili che diverranno di

proprietà dell'Associazione;

b) da donazioni, legati e lasciti;

c) da ogni altra entità patrimoniale legittimamente acquisita dall'Associazione nel rispetto della legge e del presente statuto.

L'esercizio finanziario dell'Associazione va dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno; al termine di ogni esercizio il Consiglio Direttivo redige il bilancio preventivo e consuntivo e li sottopone all'approvazione dell'Assemblea ordinaria dei soci indetta come specificato all'art. 8 del presente statuto.

Art. 4. Membri dell'Associazione

Il numero dei soci è illimitato; i soci si distinguono in:

- soci fondatori;

- soci ordinari.

Sono soci fondatori coloro che hanno sottoscritto l'atto costitutivo. Possono essere soci ordinari tutti coloro che, condividendo gli scopi dell'Associazione, si impegnino a realizzarli.

Art. 5. Criteri di ammissione e di esclusione dei

soci; recesso

Coloro che intendono diventare soci ordinari, devono presentare al Consiglio Direttivo richiesta scritta di ammissione. Il Consiglio Direttivo con il voto unanime dei suoi componenti si riserva di accettare o meno tale richiesta, motivando la sua decisione. Il Consiglio Direttivo cura l'annotazione dei nuovi soci in un apposito registro. L'ammissione a socio è a tempo indeterminato, fermo restando il diritto di recesso. La qualità di socio si perde:

a) per morte;

b) per mancato versamento della quota associativa entro 3 mesi dalla scadenza del termine fissato dal Consiglio Direttivo;

c) per esclusione.

L'esclusione dei soci è deliberata dall'Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo:

-per violazione degli obblighi statutari e degli eventuali regolamenti;

-per comportamento contrastante con gli scopi dell'Associazione.

In ogni caso, prima di procedere all'esclusione, dovranno essere contestati per iscritto al socio gli addebiti, consentendogli facoltà di replica entro 30 giorni. La perdita della qualità di socio nei casi di cui alla lettera b) è deliberata dal Consiglio Direttivo. Ogni socio può recedere dall'Associazione dandone comunicazione scritta al Consiglio Direttivo con lettera raccomandata con un preavviso di almeno tre mesi.

Il socio receduto o escluso o che comunque abbia cessato di appartenere all'Associazione non ha diritto alla restituzione delle quote versate né può rivendicare alcun diritto sul patrimonio dell'Associazione.

Art. 6. Doveri e diritti dei soci

Tutti i soci hanno uguali doveri ed uguali diritti. Tutti i soci sono tenuti a contribuire alla vita dell'Associazione con le quote annuali di adesione stabilite dal Consiglio Direttivo. I soci sono obbligati ad osservare il presente statuto, gli eventuali regolamenti interni e le deliberazioni adottate dagli organi associativi; a mantenere sempre un comportamento degno nei confronti dell'Associazione; a versare la quota associativa secondo l'importo annualmente stabilito dal Consiglio Direttivo e nei termini dallo stesso indicati; a svolgere la propria attività in modo personale, spontaneo e gratuito. I soci hanno diritto di essere informati sulle attività promosse dall'Associazione e partecipare alle medesime, di partecipare con diritto di voto alle Assemblee, di eleggere e di essere eletti alle cariche sociali.

Art. 7. Organi dell'Associazione

Sono organi dell'Associazione:

- l'Assemblea dei soci;

- il Consiglio Direttivo;

- il Presidente.

Tutte le cariche sono elettive e gratuite.

Art. 8. L'Assemblea dei soci

L'Assemblea dei soci è composta da tutti i soci fondatori ed ordinari ed è l'organo sovrano; essa può essere ordinaria o straordinaria.

L'Assemblea ordinaria:

- delibera sugli indirizzi e sulle direttive generali

dell'Associazione;

- approva il bilancio consuntivo e preventivo;

- nomina i componenti il Consiglio Direttivo;

- approva l'eventuale regolamento interno e le sue variazioni;

- delibera l'esclusione dei soci dall'Associazione;

- delibera su tutti gli altri oggetti riservati alla sua competenza per legge o per statuto.

Ogni socio maggiorenne ha diritto di voto per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi.

 L'Assemblea ordinaria è convocata dal Consiglio Direttivo almeno una volta all'anno entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio sociale per l'approvazione del bilancio consuntivo e preventivo e, quando occorra, per la nomina dei componenti il Consiglio Direttivo. L'Assemblea deve inoltre essere convocata ogni qual volta il Consiglio Direttivo ne ravvisi la necessità o ne sia fatta richiesta motivata da almeno un decimo dei soci.

L'Assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello statuto, sullo scioglimento dell'Associazione e sulla proroga della durata dell'Associazione.

Le Assemblee sono convocate mediante avviso scritto oppure mediante messaggio di posta elettronica, contenente l'indicazione del giorno, dell'ora, del luogo dell'adunanza e l'elenco delle materie da trattare,spedito ad ogni socio, almeno otto giorni prima della data fissata per la riunione. L'avviso può contenere la data per un'eventuale seconda convocazione. Le Assemblee sono presiedute dal Presidente o in sua assenza, dal Vice-Presidente; nel caso di assenza di entrambi, l'Assemblea elegge il proprio Presidente.

L'Assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita in prima convocazione quando sia presente o rappresentata almeno la metà più uno dei soci. In seconda convocazione (che non potrà avvenire nello stesso giorno fissato per la prima), l'Assemblea è validamente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti o rappresentati. Le deliberazioni dell'Assemblea sono prese a maggioranza di voti dei presenti, eccezion fatta per le deliberazioni riguardanti lo scioglimento del-l'Associazione e la relativa devoluzione del patrimonio residuo, che devono in ogni caso essere adottate con il voto favorevole di almeno tre

quarti dei soci. Ogni socio potrà farsi rappresentare in Assemblea da un altro socio con delega scritta ma ogni socio non potrà ricevere più di due deleghe.

Art. 9. Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è formato da 9 membri nominati dall'Assemblea tra i soci. I membri del Consiglio Direttivo rimangono in carica 2 esercizi e sono rieleggibili. Il Consiglio Direttivo nomina al suo interno il Presidente, il Vice-Presidente, il Tesoriere ed il Segretario. Il Consiglio Direttivo è l'organo di amministrazione dell'Associazione. Al Consiglio Direttivo spetta:

- curare l'esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea;

-redigere il bilancio preventivo e consuntivo ed eventuali regolamenti interni;

- deliberare sulle domande di ammissione dei nuovi soci;

-stabilire l'ammontare delle quote associative e i termini di pagamento;

- provvedere agli affari di ordinaria e straordinaria amministrazione che non siano di competenza dell'Assemblea dei soci e stabilire l'entità di eventuali rimborsi spese.

Il Consiglio Direttivo si riunisce ogni tre mesi ed ogni qual volta il Presidente lo ritenga opportuno o lo richieda un terzo dei suoi componenti; la convocazione è fatta a mezzo di lettera o messaggio di posta elettronica da spedirsi almeno 8 giorni prima dell'adunanza. Per la validità delle riunioni del Consiglio Direttivo occorre la presenza della maggioranza dei suoi membri e le delibere sono valide se assunte con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti, fermo restando quanto previsto dall'art. 5 del presente statuto. I verbali di ogni adunanza del Consiglio Direttivo, redatti a cura del Segretario e sottoscritti dallo stesso e da chi ha presieduto l'adunanza, sono conservati agli atti e le deliberazioni sono rese pubbliche mediante affissione nella sede dell'Associazione.

Il Tesoriere è responsabile della tenuta della contabilità dell'Associazione ed è il responsabile della gestione amministrativa e finanziaria dell'Associazione.

Il Segretario cura l'invio degli avvisi di convocazione dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo e redige i verbali delle Assemblee e delle riunioni del Consiglio.

Art. 10. Il Presidente

Al Presidente è attribuita la rappresentanza legale dell'Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio; in caso di sua assenza o di impedimento, le sue funzioni spettano al Vice-Presidente. Il Presidente cura l'esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Direttivo; nei casi d'urgenza, può esercitare i poteri del Consiglio Direttivo, salvo ratifica da parte di questo alla prima riunione.

Art. 11. Divieto di distribuzione degli utili

L'Associazione ha il divieto di distribuire, anche in modo indiretto, utili ed avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la propria vita, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge. L'Associazione ha l'obbligo di impiegare gli eventuali utili o avanzi di gestione per la realizzazione

delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

Art. 12. Gratuità delle cariche associative

Ogni carica associativa è ricoperta a titolo gratuito, salvi rimborsi preventivamente autorizzati dal Consiglio Direttivo.

Art. 13. Norma finale

In caso di scioglimento dell'Associazione, ovvero di cessazione o estinzione, il patrimonio residuo dopo esaurimento della liquidazione sarà devoluto ad altre Associazioni di volontariato o ad enti non lucrativi socialmente utili operanti in identico o analogo settore.

Art. 14. Rinvio

Per quanto non espressamente riportato in questo statuto si rimanda al Codice Civile ed alle leggi vigenti in materia di volontariato e segnatamente alla Legge 266/1991 e successive modificazioni ed integrazioni.

f) Antonella Bonifacio

f) Calabretta Rosaria

f) Del Piano Giuseppina

f) Angela Filomeno

f) Fausto Lelli

f) Alba Giovanna Lenoci

f) Francesca Gloria Condorelli

f) Pagliarini Chiara

f) Ragnoli Franco

f) Riva Maria Vittoria

f) Marco Tappa

f) Rosella Tolini

f) Gaudenzio Violini

f) Monica Gramatica Notaio

 

Come aderire

L’adesione all'Associazione è possibile in tre modi, come semplice socio, come socio e volontario, come volontario sempre versando una piccola quota.

Leggi tutto...

Donazioni

"Angeli dell'Hospice VCO Onlus" è una Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale.

Leggi tutto...