Da un volontario speciale

Il nostro volontario Antonio  ci ha raccontato una cosa che crediamo bello condividere , durante uno dei suoi turni in Hospice ha avuto modo di scoprire che un paziente era un appassionato di moto, sport di cui il nostro Antonio è sempre stato assolutamente digiuno, una domenica è andato a trovarlo  e , dopo essersi ben documentato, gli ha "raccontato"  l'ultimo gran premio che si era disputato, il paziente nella sua quasi totale immobilità gli ha comunicato con gli occhi un cenno di ringraziamento. La domenica successiva Antonio è tornato nella sua camera con nuove notizie e aggiornamenti ma..... la camera era vuota, il nostro paziente era mancato il giorno prima, Antonio si è allora presentato  nella sala mortuaria e, come se lo stesse ascoltando , gli ha sussurrato il risultato della gara aggiungendo i pronostici per la vittoria del campionato salutandolo.

Ogni persona che incontriamo  in Hospice lascia un segno profondo che ci arricchisce .